La festa di Tết Đoan Ngọ

Questo sito fa uso dei cookie al fine di facilitare la navigazione. Leggi l'informativa.

Diari d'Oriente

La festa di Tết Đoan Ngọ

Giu 25 2020

Il 25 giugno 2020 ricorre il Tết Đoan Ngọ, una delle più significative tradizioni celebrate in Vietnam.festa nazionale vietnam

Questo giorno di culto, chiamato anche “Tết giết sâu bo" (giorno per uccidere gli insetti), per tradizione si svolge il 5° giorno del 5° mese lunare (5 maggio del calendario lunare), in quanto è in  questo giorno che il sole si avvicina di più alla terra. “Daon” significa cominciare, “Ngo” sta ad indicare l’arco di tempo tra le 11 di mattina e l’una di pomeriggio, ecco perché è anche chiamato “culto del mezzogiorno”. Con il solstizio d’estate, o “giorno di mezza estate”, in Vietnam si festeggia inoltre l’anniversario della morte della madre nazionale Âu Cơ, che, secondo le antiche leggende, è un’immortale fata delle montagne, madre di tutti i vietnamiti.

Cosa sta a significare questo culto? E perché proprio ad inizio estate?

Il cambio di stagione, dalla primavera all’estate, rappresenta il momento più fertile per la nascita di insetti, malattie e parassiti.

La leggenda vietnamita racconta che un giorno, terminata la coltura, i contadini erano molto contenti per l’abbondanza e la qualità del raccolto. Tuttavia, lo stesso anno, un’ondata di insetti e parassiti rovinò tutti i loro campi di riso e di frutta. I contadini erano molto preoccupati e si disperarono, pensando non ci fosse una soluzione al problema. Fu allora che si presentò al villaggio un anziano signore venuto da lontano, il suo nome era Doi Truan. Disse ai contadini di costruire un semplice altare su cui avrebbero messo del “banh tro” (pietanza fatta di riso glutinoso e estratti di vari tipi di alberi) e della frutta di stagione. Così facendo dopo poco gli sciami di insetti scomparvero e gli insetti morirono. L’anziano aggiunse che gli insetti sarebbero tornati di anno in anno sempre più forti se i contadini non avessero ripetuto il rito. I contadini festeggiarono la liberazione dagli insetti, ma al momento di ringraziare l’anziano signore, questo era sparito. Questa festività avviene anche in Cina e Corea, ma con leggende, significati e tradizioni diverse.

Ricapitolando quindi, la festa di Doan Ngo è un’occasione per esprimere il rispetto e la riconoscenza verso gli antichi, riunire i membri della famiglia, augurarsi un buon raccolto e una buona salute per i tempi che verranno.

Ecco spiegato il nome vietnamita "Tet sau bo", rappresentativo del fatto che gli agricoltori, in questo giorno, cercano di sbarazzarsi di tutti i parassiti per iniziare a coltivare la terra per la nuova stagione. Pertanto, è necessario che le colture e le persone diventino più forti, sia nella loro salute che nella loro anima per sopravvivere alle difficoltà.

La celebrazione ha inizio al mattino presto, quando i vietnamiti mangiano alcuni cibi tradizionali come "banh u", "banh tro" e "com ruou". Questi cibi, accompagnati da frutta fresca acida venivano mangiati nella convinzione che avrebbero eliminato i parassiti e le malattie presenti nel corpo. La tradizione è rimasta nella convinzione che questiBahn U cibi abbiano la capacità, non di eliminare i parassiti, ma di rafforzare l’organismo.

Il “Banh U è una torta di riso appiccicoso dalla forma piramidale avvolta in foglie di banana, spesso ripiena di essenza di fagioli e foglie di banana.

Il “Com ruou, che letteralmente si traduce in "vino di riso", consiste in palline di riso fermentato immerse nel vino. Secondo la leggenda, queste avrebbero il potere di scacciare gli spiriti cattivi dall’anima e dal corpo di chi li mangia.

A mezzogiorno (ora di "Ngo"), il capofamiglia offre agli antenati un ricco vassoio di cibi e frutta fresca. La casa si tinteggia di un’atmosfera solenne, invasa dal profumo di incenso e dalla preghiera. Così facendo si augura, a tutti i membri della famiglia, buna salute e buon raccolto.

Il Tet Doan Ngo è anche un'occasione per i vietnamiti di mostrare gratitudine agli altri. 

Sono molto comuni episodi di questo genere: il genero prepara alcuni doni da offrire ai suoceri; gli studenti offrono un piccolo regalo ai loro insegnanti; i pazienti esprimono gratitudine verso i medici offrendo loro dei prodotti…

Oltre a mangiare i cibi tipici, radunarsi in famiglia e onorare gli antichi, è comune che avvengano docce con "la foglia di "Mùi" per prevenire ed eliminare i parassiti, oppure dei bagni fatti con erbe nel Vietnam settentrionale e meridionale, mentre direttamente nelle acque dei fiumi nella zona centrale, al fine di purificare il corpo e la mente.

 

 

 

 

Iscriviti alla Nostra Newsletter

Sede di Trento

  • Via S. Sighele 3
    38122 Trento, Italia

Sede di Hanoi

  • N. 20, Alley 34/1, Au Co Street
    Tay Ho - Hanoi

Contatti

  • Tel - Fax 0461 91 73 95
  • info@gtvonline.org
JSN Kidzone is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework