Questo sito fa uso dei cookie al fine di facilitare la navigazione. Leggi l'informativa.

Torna alla lista dei progetti

Tecnologie di combustione efficienti in Vietnam e Tanzania

Scarica la scheda
in formato PDF

Esperienze a confronto per migliorare la salute delle comunità locali dipendenti da risorse forestali, attraverso la proposta di nuove tecnologie per la cottura, sensibilizzazione e con l'ausilio di analisi delle emissioni.

Ambito

Igiene e Sanità

Durata:

Un anno

Budget:

37.632,00

MDG

Combat HIV/AIDS
malaria and other diseases
Ensure environmental sustainability
Tecnologie di combustione efficienti in Vietnam e Tanzania

Attori

Contesto

Il progetto “Tecnologie di combustione efficienti in Tanzania e Vietnam” si attiverà in due paesi: il Vietnam, dove opera GTV, e la Tanzania, dove lavora il nostro partner MAZINGIRA.

Dopo un confronto fra le due realtà si è vista la presenza di un problema comune. Infatti, in entrambi i paesi le modalità utilizzate per cucinare sono spesso dannose per la salute, inefficienti e fortemente legate alla presenza di legname da ardere.

Il 74,5% della popolazione tanzaniana vive in aree rurali dove ha facilmente accesso alle risorse di prima necessità. Tuttavia la forte concentrazione di villaggi nei pressi delle aree montane forestali e l'inadeguato uso del suolo e delle risorse naturali incidono negativamente sulle condizioni di vita. Nella Valle del Kilombero, ai piedi dei Monti Udzungwa, dove opera MAZINGIRA, il prelievo incontrollato delle risorse stava distruggendo la biodiversità ed alterando gli equilibri forestali. Definitivamente bloccato dal governo nel giugno del 2011 ha lasciato la popolazione senza la loro principale fonte di energia. La poca legna rimasta ancora a disposizione per le popolazioni del Parco Nazionale dei Monti Udzungwa però non viene utilizzata correttamente. Il metodo più utilizzato per cucinare è il fuoco su tre pietre il quale disperde più della metà del calore e produce grandi quantità di fumo nocive per la salute e l'ambiente.

In Vietnam la maggior parte della popolazione, quasi il 71%, è impegnata in attività agricole. Nel distretto di Son Dong, nella provincia di Bac Giang, la popolazione è quasi esclusivamente impegnata in agricoltura effettuata con metodi poco efficienti solo per la sussistenza e ciò non aiuta lo crescita economica della regione.

Nelle aree rurali vietnamite l'utilizzo del gas per la cottura dei cibi non è diffuso, la risorsa maggiormente usata è ancora la legna. Il braciere utilizzato per cucinare si trova all'interno di un locale adibito a cucina, usualmente una piccola stanza senza finestre ciò provoca seri danni alla salute, soprattutto di donne e bambini Inoltre il prelievo indiscriminato di legname da ardere mina la biodiversità nella foresta limitrofa.

In Vietnam, così come in Tanzania, la coltivazione e la lavorazione del riso provocano un grande ammontare di rimanenze: la pula e la paglia di riso. Tali prodotti di scarto vengono bruciati all'aperto dai contadini, una pratica proibita dalla legge vietnamita.

Il progetto verrà attivato nel comune di Tuan Dao, nel Distretto di Son dong, nel nord est del Vietnam ed in quattordici villaggi limitrofi al Parco Nazionale dei monti Udzungwa, nella regione di Morogoro nella Tanzania meridionale.

Intervento

L'obiettivo principale del progetto è di contribuire ad un miglioramento delle condizioni di vita delle popolazioni che vivono in villaggi rurali del Vietnam e della Tanzania proponendo delle tecnologie alternative per la cottura dei cibi.

S'intende quindi lavorare sulla diffusione fra la popolazione di tali tecnologie alternative , in particolare verranno proposti alcuni modelli di fornelli a pula di riso (come ad esempio il Mayon Turbo Stove), delle briquettes di biomassa non legnosa, dei cesti coibernati e dei forni a terra cruda. Le tecnologie scelte verranno monitorate per misurarne le emissioni e la reale efficienza. Questo lavoro verrà svolto da due studenti della Facoltà di Ingegneria di Trento – Corso di Laurea in Ingegneria dell'Ambiente e delle tecnologie appropriate per i PVS. Saranno seguiti da esperti in materia da Trento, ma svolgeranno le loro ricerche sul campo, in Vietnam ed in Tanzania.

In Tanzania sono state introdotte già alcune tecnologie energetiche efficienti e sono stati selezionati 14 gruppi, composti da 5 donne ciascuno, dai 14 villaggi dell'area. Alle 70 donne coinvolte, dopo una formazione su queste nuove tecnologie, è stato affidato il compito di diffondere nella loro comunità le informazioni apprese. La campagna di diffusione organizzata dalle signore prevede delle attività porta a porta, attività che saranno supportate da MAZINGIRA per i primi sei mesi, per poi essere completamente gestite dalle donne. In tal modo si vuole spingere le donne a divenire autonome e ad auto-finanziarsi attraverso la vendita delle tecnologie stesse.

In Vietnam, la soluzione proposta da GTV prevede l'introduzione di stufe a biomassa e a ridotte emissione, così che possano ridurre il livello di inquinamento delle cucine e diano un valido utilizzo ad un prodotto, la pula di riso, che altrimenti verrebbe semplicemente eliminato.

Per svolgere queste attività ci affiancheremo a PED - Population, Environment and Development Center, una Ong vietnamita con anni di esperienza in tali ambiti. PED non solo si occuperà della produzione e diffusione delle stufe, ma contribuirà all'organizzare la campagna di sensibilizzazione.

La sensibilizzazione è un fattore chiave del progetto e per questo verranno svolte delle campagne di sensibilizzazione nelle comunità locali tanzaniane e vietnamite sui pericoli dell'utilizzo di tecnologie tradizionali, come il fuoco a tre pietre, per la salute, soprattutto materna ed infantile, e per l'ambiente. In queste occasioni verranno presentate alle comunità le nuove tecnologie proposte, spiegandone i vantaggi e le modalità di utilizzo.
Queste attività di sensibilizzazione e promozione sono una componente educativa fondamentale alla buona riuscita del progetto.

Qui tutti gli aggiornamenti:

31 marzo 2016 | Partito il nuovo progetto Tecnologie di combustione efficienti in Vietnam e Tanzania!

3 maggio 2017 | Partenze speciali

25 luglio 2017  | Tecnologie di combustione e incontri di sensibilizzazione

Enti finanziatori

Tavola Valdese

Associazione Mazingira Onlus

GTV Onlus

Se anche tu vuoi contribuire alla realizzazione di questo progetto, DONA ORA oppure effettua una donazione tramite bonifico utilizzando il seguente IBAN: IT78 N080 1334 2900 00000 307 219.

Galleria di immagini
Torna alla lista dei progetti