Questo sito fa uso dei cookie al fine di facilitare la navigazione. Leggi l'informativa.

martedì 10 settembre 2019

Concluso il progetto HOA tra storytelling e biodiversità

Concluso il progetto HOA tra storytelling e biodiversità

Il progetto di educazione alla cittadinanza globale “Hoa, una guaritrice vietnamita tra storytelling e biodiversità” si è concluso lo scorso giugno con il termine del percorso scolastico realizzato negli Istituti primari Clarina di Trento, Roncegno e Marter.

Sono stati coinvolti 27 insegnanti con un corso di formazione sull’educazione alla cittadinanza globale e l’azione dello storytelling ed è stato realizzato un percorso scolastico in 12 classi per un totale di 226 bambini.

Ogni docente coinvolto ha ricevuto il kit che gli ha permesso di inquadrare la dimensione trasformativa dell’ECG, le metodologie partecipative, le competenze riconosciute ed i materiali specifici del percorso.

Il percorso scolastico era articolato in 3 incontri da 2 ore ciascuno durante i quali venivano proposte attività ludiche ed esperienziali per affrontare i temi della tutela ambientale e della biodiversità, con lo sfondo dell’Obiettivo 15 dell’Agenda di Sviluppo Sostenibile.

In particolare ecco i dettagli delle attività svolte in classe: dopo un primo avvicinamento al tema in modalità brainstorming (ai bambini erano rivolte domande quali: cosa fai quando stai male?) si faceva riflettere i bambini sulla provenienza degli elementi che ci fanno bene e delle proprietà curative di alcune piante, portando l’esempio del fiore della grindelia.
Quindi, grazie al supporto tecnico del documentario “Hoa, storia di una guaritrice”, i bambini erano stimolati a rielaborare il video ricostruendo il “viaggio delle piante” dalla foresta alla tisana, analizzando le immagini e gli screenshot più intensi.
Dal materiale multimediale alla dimensione ludica: con giochi quali la “tela del ragno” o il “domino della biodiversità” i bambini erano portati a riflettere sull’interdipendenza di ogni elemento naturale e sul fatto che se anche uno solo di essi viene a mancare ne soffre tutto il sistema.
È stata quindi costruita una mappa concettuale sulla biodiversità e la sua salvaguardia.
Altre attività più laboratoriali erano previste nell’ultimo modulo quando i bambini erano chiamati ad esplorare una delle tre piante vietnamite: Ginseng, Areca e Morinda scoprendo aspetti nuovi e non scontati legati alle piante (leggende, utilizzi della pianta, ecosistema di riferimento) e costruendo così la scheda botanica.
Ma sicuramente l’attività più coinvolgente è stata il laboratorio del piccolo ortolano quando i bambini sono stati chiamati a piantare semini di Camomilla, Timo e Melissa.
Anche in questo caso, ogni bambino ha ricevuto la scheda botanica della propria pianta con le proprietà naturiste e le indicazioni per seguire la crescita della piantina.
Se quest’ultima è stata sicuramente l’attività più apprezzata dai bambini, anche altre attività hanno arricchito di senso il percorso: un atlante dell’Asia di 1,5m * 1m da colorare tutti insieme o il “collage di Hoa in motorino” (ripreso da un fotogramma del documentario) disegnando la loro foresta e scoprendo i diversi tipi di foglie esistenti.
Infine per chiudere il percorso i bambini hanno potuto creare il proprio cappello vietnamita riflettendo sui superpoteri di Hoa che protegge la VITA SULLA TERRA ed i propri superpoteri, visto che ognuno di noi può fare qualcosa.

Dalle attività di valutazione (rivolte ai bambini sempre in modalità ludica) emerge che il percorso è stato particolarmente apprezzato: quasi il 90% di loro dice che è stato interessante conoscere di più su questi temi. L’83% di loro vorrebbe rifare un percorso simile con altre tematiche, ma in particolare il risultato più sorprendente è che l’83% di loro dice che d’ora in poi starà più attento a proteggere la biodiversità mettendo in pratica il proprio ‘superpotere’.

scuole2019 progetto HOA restituzione

Il progetto si è quindi concluso con gli incontri con i genitori delle scuole. Durante la ‘Festa della Scuola’ a Roncegno e la consegna delle schede in Clarina, un banchetto di GTV riportava i materiali usati nel percorso e gli oggetti tipici del Vietnam, nonché le illustrazioni del cofanetto e l’atlante illustrato dai bambini.
Durante l’evento sono state distribuite delle cartoline con l’invito a guardare insieme ai propri figli il documentario in onda proprio in quei giorni sul canale di History Lab.  Il partner del progetto Museo Storico di Trento aveva infatti messo in onda nel proprio canale televisivo (canale 602) il cortometraggio HOA proprio in quei giorni: 8, 9, 10 Giugno.

Il progetto si è ora concluso, ma le instancabili volontarie di GTV sono già al lavoro per programmare nuovi momenti di approfondimento e nuovi percorsi da proporre nelle scuole dato che un nuovo anno scolastico sta per iniziare.