Questo sito fa uso dei cookie al fine di facilitare la navigazione. Leggi l'informativa.

martedì 16 luglio 2019

La Federazione Trentina della Cooperazione in Vietnam

La Federazione Trentina della Cooperazione in Vietnam

Lo scorso aprile la Federcoop è stata in visita ufficiale a Son Dong, distretto del nord-est del Vietnam dove stiamo portando avanti il progetto di sviluppo dell'agricoltura familiare nel Nord del Vietnam.

Alla missione hanno partecipato Egidio Formilan, responsabile dell’Ufficio progetti internazionali di Federazione Trentina della Cooperazione (FTC), ed Elena Badeanschi, euro progettista manager senior ed esperta in formazione cooperativa e validazione delle competenze dell’Ufficio progetti internazionali di FTC.

Lo scopo della visita è stato quello di valutare la fattibilità delle associazioni cooperative agricole tra i partecipanti al progetto GTV e contribuire inoltre a creare 30 modelli agricoli integrati a conduzione familiare in 3 comunità, in un modello organizzativo di gestione cooperativa della filiera delle attività agricole familiari che possa garantire una maggiore sicurezza alimentare alle famiglie e la sostenibilità economica delle loro attività nel medio periodo.

A seguito dei corsi di formazione organizzati da GTV a cui hanno partecipato i destinatari del progetto, la Federazione delle Cooperative ha provveduto a condurre un’indagine per individuare i beneficiari dei 30 modelli, comprendere le loro attitudini e studiarne i loro sistemi produttivi.
Nello specifico, la missione aveva come obiettivo primario quello di raccogliere informazioni in logica multistakeholder per completare l’analisi del contesto al quale il progetto GTV afferisce:  

  • Contesto sociale e culturale;
  • Contesto economico di riferimento;
  • Contesto strutturale e infrastrutturale;
  • Networking;
  • Sistema formativo.

La situazione di partenza per quanto riguarda le associazioni cooperative non è priva di ostacoli; le cooperative e i gruppi cooperativi sono molto diffusi in Vietnam, ma hanno una cattiva reputazione a causa dell'esperienza negativa della gestione collettivistica del passato.
Le attuali cooperative spesso non coinvolgono tutti i membri nel processo decisionale in modo adeguatamente democratico, causando sfiducia e basso livello di partecipazione.

Gli inviati di Federcoop hanno inoltre incontrato ad Hanoi l’Alleanza nazionale vietnamita delle cooperative, l’ILO, l’AICS e la Camera di Commercio per avere una panoramica generale del mondo delle cooperative in Vietnam e sui progetti passati e hanno cercato inoltre di trovare spunti per future collaborazioni tra cooperative vietnamite e trentine.

Nel distretto di Son Dong hanno infine incontrato i partner locali con i quali si sono impegnati a stabilire i criteri di accesso al credito e a comprendere e valutare le metodologie di lavoro pratiche delle cooperative locali, le loro dimensioni, la governance e l’impatto in termini di produzione e vendita.

Sono state inoltre visitate 7 famiglie beneficiarie del progetto nei villaggi di An-Chau, An Lap e Van Son nel distretto di Son Dong.
Durante gli incontri, ai quali hanno partecipato sempre anche i referenti del Centro per la promozione agricola del distretto e i capi villaggio, sono state raccolte informazioni in particolare sullo stato di preparazione delle strutture e sulla formazione tecnica già fornita.

Il tipo di programma formativo che alla luce degli elementi raccolti si proporrà è centrato sulla condivisione di attività comuni tra i beneficiari da gestire in forma collaborativa, per l’acquisizione di competenze propedeutiche alla costituzione di una cooperativa pilota.