Questo sito fa uso dei cookie al fine di facilitare la navigazione. Leggi l'informativa.

sabato 30 marzo 2019

Update sui percorsi nelle scuole

Update sui percorsi nelle scuole

226 bambini e bambine riflettono su biodiversità e protezione delle foreste guardando il documentario Hoa e conoscendo la medicina tradizionale vietnamita.

L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità, sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU.
Essa ingloba 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile in un grande programma d’azione che coinvolge tutti i paesi e tutti gli individui. Uno di questi obiettivi, il 15°, tratta dell’importanza della tutela della biodiversità, dalla protezione delle foreste e degli ecosistemi.

Ed è su questi argomenti che i volontari e le volontarie di GTV stanno lavorando con i bambini nelle scuole trentine. La proposta ruota attorno alla visione del documentario HOA, storia di una guaritrice ed ha l’obbiettivo di trasmettere l’importanza di biodiversità intesa come diversità e ricchezza e far conoscere il Vietnam e la medicina tradizionale vietnamita, stimolando la curiosità dei bambini nel conoscere la specificità e complessità degli ambienti in cui vivono le piante medicinali.

Con la visione del documentario Hoa, storia di una guaritrice e con momenti ludici e di riflessione sui temi quali la protezione delle foreste e la tutela della biodiversità, i bambini e le bambine hanno l’occasione di avvicinarsi al complesso, ma allo stesso tempo immediato tema della protezione della natura. I volontari e le volontarie  del Servizio Civile propongono, congiuntamente con le maestre attività di gioco, ma anche l’incisivo e toccante documentario Hoa, storia di una guaritrice.

Il documentario, girato in Vietnam da Marco Zuin con la produzione creativa di Altrove Films racconta la storia di vita di una guaritrice sullo sfondo della sua quotidianità e della natura circostante. La leggerezza e la delicatezza del documentario parla direttamente ai cuori di tutti. Anche dei bambini di 8 – 10 anni. La relazione tra uomo e natura è un tema complesso, ma allo stesso tempo universale ed il regista Marco Zuin è riuscito a renderlo particolarmente incisivo tanto che il documentario è stato selezionato al Festival Internazionale del documentario di Firenze.

Ma, tornando nelle scuole, cosa dicono i bambini e le bambine?

L’entusiasmo è imperante! Durante gli incontri i bambini e le bambine rispondono in maniera dinamica e reattiva alle proposte dei volontari e delle volontarie di GTV. Le attività, d’altronde sono caratterizzate da una metodologia partecipativa e da lavori in piccoli gruppi che danno la possibilità a tutti e a tutte di avere il proprio momento di protagonismo. Il tema della protezione della natura inoltre è un tema molto sentito e molto vicino ai bambini.

Alla conclusione del percorso, 3 incontri da 2 ore, ai bambini è richiesta una valutazione sugli incontri effettuati. La stragrande maggioranza risponde in maniera estremamente positiva, dicendo di sentirsi più consapevoli dell’importanza di rispettare la natura, tutelare la biodiversità anche con strumenti concreti legati al proprio vissuto. Dicono di voler altri percorsi di questo genere e GTV si sta preparando per progettare la continuazione.

Il tema della biodiversità è complesso e ricco di numerosi contributi scientifici che differiscono per disciplina e per approccio utilizzato. Per questo motivo GTV ha deciso di approcciarsi all’oggetto di lavoro cercando di scomporlo ed andando a focalizzare le proprie attenzioni su alcune determinate caratteristiche.

Accettando la definizione di biodiversità come: “la ricchezza di vita sulla terra: i milioni di piante, animali e microrganismi, i geni che essi contengono, i complessi ecosistemi che essi costituiscononella biosfera”, e dopo un’analisi sulle capacità dei ragazzi con cui si vuole lavorare e sulle capacità e conoscenze dell’associazione, si è deciso di esplorarne gli aspetti della “diversità come ricchezza” e de "l’importanza della conoscenza nei processi di accettazione e promozione della bio-diversità” .

Nello specifico si è inteso affrontare questi concetti relativi alla biodiversità ed integrarli con i temi di cui l’associazione è specializzata: ovvero l’EDUCAZIONE alla CITTADINANZA GLOBALE e quindi l’incontro tra culture ed in particolare la relazione tra Trentino e Vietnam. Per saperne di più su questo percorso o altri consulta la pagina dedicata alle scuole

Gli obiettivi che l’associazione si propone con questi percorsi nelle scuole, sono di trasmettere l’importanza della diversità come ricchezza, sia sotto l’aspetto botanico che culturale, di far conoscere il Vietnam e la sua biodiversità, di far conoscere la relazione tra natura e salute, di incentivare la curiosità dei ragazzi nel conoscere le specificità e la complessità degli ambienti in cui vivono le piante medicinali, di stimolare la socializzazione e lo spirito cooperativo e di far conoscere cos’è la cooperazione internazionale.

Galleria di immagini