Questo sito fa uso dei cookie al fine di facilitare la navigazione. Leggi l'informativa.

giovedì 10 gennaio 2019

Hoa, il nuovo documentario di Marco Zuin, in proiezione ad Arco il 25 gennaio

Hoa, il nuovo documentario di Marco Zuin, in proiezione ad Arco il 25 gennaio

Appuntamento alle ore 17.30 presso la Biblioteca Comunale di Arco in via Segantini, 9.

In un Vietnam dove globalizzazione e sfruttamento economico delle risorse naturali stanno trasformando contemporaneamente il paesaggio e l’orizzonte culturale, Hoa, il nuovo documentario breve di Marco Zuin, racconta la storia di una guaritrice custode dei segreti delle erbe medicinali.

 Prodotto da GTV Gruppo Trentino di Volontariato e da Altrove Films di Roberto Cavallini, il film è rientrato in selezione ufficiale al 59° Festival dei Popoli di Firenze, dove è stato presentato lo scorso 9 novembre, unica opera italiana nel focus tematico Habitat che si proponeva di compiere una ricognizione in alcune zone particolari del pianeta per misurarne lo stato di salute.

La proiezione di Arco si inserisce nell’ambito di una rassegna di avvicinamento alla letteratura vietnamita attraverso i libri della casa editrice ObarraODurante l’evento infatti è previsto un momento di avvicinamento alla letteratura del Paese del Dragone curato da Luca Penasa, vicepresidente di GTV e profondo conoscitore della cultura vietnamita.  Tramite la presentazione dei libri della casa editrice milanese, verrà delineato il paesaggio culturale del paese a partire dai miti fondativi fino alla letteratura contemporanea di scrittori dal calibro di Nguyen Huy Thiep, conosciuto in Italia per il premio Nonino.

Hoa è il ritratto di una famiglia guidata da una ritualità antica dedicata alle piante medicinali che, raccolte nella foresta, garantiscono la salute del villaggio.
Un incontro con la tradizione in un Vietnam che cambia, pieno di contraddizioni, nel quale le persone costruiscono il proprio equilibrio quotidiano faticosamente e con creatività. La protagonista del documentario, Hoa, è una di loro: appartenente alla minoranza etnica Dao, vive nel Vietnam del Nord, nel piccolo villaggio rurale di Tuan Mau, vicino ad una importante foresta conosciuta ancora oggi per la sua biodiversità. Ogni giorno lavora per praticare un antico sapere che si tramanda di madre in figlia e che testimonia illegame diretto tra l’uomo e l’ambiente naturale.

«Toccare con mano la quotidianità di Hoa e della sua famiglia, anche se per un periodo in sé brevissimo, ci ha permesso di conoscere la forte relazione tra essere umano e natura e di capire quanto sia complesso il legame tra tradizione e sviluppo economico, molto evidente nel comune di Tuan Mau» afferma il regista Marco Zuin «Basti pensare che una strada asfaltata, realizzata in pochi anni, ha trasformato, nel bene e nel male, le relazioni, l’economia e i tempi di comunicazione tra il villaggio e il resto del paese. Ogni mutamento comporta un continuo assestamento e la storia di Hoa è un piccolo frammento per intuirlo. Attraverso una narrazione minimale si entra, in punta di piedi, nella dimensione singolare della protagonista per uscirne con una percezione universale della nostra relazione con la natura. Abbiamo cercato di costruire un ritratto di comunità a partire da un territorio, l’ambientazione fa da cornice alla storia e al centro ci sono le persone che impariamo a conoscere da vicino, alternando spazio intimo e spazio sociale».

Realizzato con il contributo della Provincia autonoma di Trento e di Fondazione Caritro, con il sostegno di Area Derma, NaturGresta, Salone Mytho, Amici Neonatologia Trentina, dopo la primanazionale a Firenze, è arrivato subito a Trento. In selezione ufficiale alla decima edizione di Tutti Nello Stesso Piatto, Festival Internazionale di Cinema Cibo & Videodiversità, organizzato da Mandacarù Onlus e Altromercato, Hoa è stato presentato anche a Trento il 10 novembre.