Questo sito fa uso dei cookie al fine di facilitare la navigazione. Leggi l'informativa.

lunedì 10 dicembre 2018

Corretta alimentazione nel nord del vietnam

Vietnamese food

100 persone hanno abitudini alimentari sane grazie ai corsi del progetto Economia familiare nel Nord del Vietnam

Il progetto “Economia familiare nel Nord del Vietnam”, della durata di 2 anni, si sta svolgendo nel distretto di Sơn Động, una regione prevalentemente collinare e montuosa del nord-est del Vietnam dove vivono 70.000 persone di 12 etnie differenti.
La percentuale di famiglie in povertà nella zona supera il 50% e l’economia si basa quasi esclusivamente sull’agricoltura condotta su base familiare per auto-sussistenza.

Il progetto, avviato lo scorso Maggio 2018, mira a garantire la sicurezza alimentare dei bambini e delle loro famiglie contribuendo a sviluppare modelli di agricoltura famigliare integrati (agricoltura + allevamento + acquacoltura) che possano generare reddito tramite surplus di produzione.
In queste micro-aziende agricole familiari vengono introdotti elementi innovativi quali l'integrazione consapevole delle diverse tecniche agricole e di allevamento ed il lavoro cooperativo in ottica di sistema.

Nel progetto sono inoltre coinvolte attivamente le istituzioni locali per sviluppare corsi di formazione sulla corretta nutrizione che favoriscano l’acquisizione di abitudini alimentari sane.

Proprio quest’ultima attività è stata portata avanti negli ultimi mesi; inizialmente per comprendere quali fossero le lacune conoscitive dei partecipanti e per definire al meglio il contenuto delle attività formative sulla nutrizione si è svolta una ricerca di baseline, dalla quale è emerso che:

- la totalità degli intervistati non ha mai ricevuto alcun tipo di formazione nel campo nutrizionale,

- in 9 casi su 10 sono le donne ad occuparsi di cucinare per la famiglia,

- solo un terzo degli intervistati aveva assunto tutti gli elementi nutrizionali base il giorno precedente l’intervista e che

- solo un terzo degli intervistati utilizza il sapone per lavarsi le mani.

Si è inoltre constatato che vi sono credenze errate diffuse riguardo l’alimentazione.

Conclusa la ricerca, si è dato avvio alla parte formativa del progetto cui hanno partecipato 95  persone.

I corsi sono stati sviluppati con metodologie attive, facendo uso di discussioni, lavori di gruppo e giochi di ruolo. A seguito dei corsi, i partecipanti sono ora in grado di comprendere i principi generali per la preparazione di un pasto nutriente e vario per la propria famiglia, di conoscere i gruppi di alimenti, il ruolo di ciascuno e la piramide alimentare, di comprendere i requisiti nutrizionali di bambini sotto i cinque anni, donne incinta e anziani, di tenere in considerazione gli aspetti igienici nella fasi di selezione, lavorazione e conservazione dei cibi, di identificare cibi locali dall’alto valore nutrizionale e di avere infine una comprensione base dei metodi per misurare lo stato nutrizionale dei bambini.

Tramite la somministrazione di pre e post-test si è inoltre potuta verificare l’efficacia del corso: il post-test è stato superato dal 92% dei partecipanti, l’80% di essi ha incrementato la propria conoscenza sull’argomento e il 17% ha superato il post-test con il massimo dei voti.

I feedback dei partecipanti sono inoltre di apprezzamento e di impegno a tentare di applicare nella vita di tutti i giorni i contenuti trattati.

Tra questi abbiamo scelto di riportarvene due esemplificativi, l’esperienza di 2 donne che ci hanno raccontato il loro punto di vista: agrifam HANG

Vu Thi Hang, 37 anni, vive con la figlia di 12 anni nel comune di An Lap, supportata dal 2012 tramite il programma del Sostegno A Distanza di GTV. Si guadagna da vivere grazie a piccoli servizi di sartoria per gli abitanti del suo villaggio.

Dopo aver preso parte al corso di formazione ha espresso il suo apprezzamento per ciò che ha potuto imparare: “Dal corso ho potuto capire che avevo una conoscenza limitata per quanto riguarda la nutrizione e la cucina. Per via del mio lavoro impegnativo, compro spesso del cibo per poi lasciarlo per lunghi periodi nel freezer, e non sapevo fosse dannoso per la nostra salute fin quando non ho frequentato questo corso. La cosa più interessante che ho potuto imparare sono i quattro gruppi nutrizionali e come avere una dieta bilanciata. Anche l’igiene in cucina è molto importante e abbiamo imparato i 4 step per preparare cibo sano.”

La Thi Hoa, 42 anni, vive in una famiglia di 4 persone nel comune di An Chau. La sua famiglia ha qualche guadagno grazie all’agricoltura e alla raccolta nei boschi di medicine tradizionali, e si è potuta permettere l’acquisto di un frigorifero.

agrifam HOA

Il team di GTV ha però riscontrato diverse problematicità nella conservazione dei cibi: tutti i prodotti erano conservati senza copertura, la carne cruda e quella cotta venivano conservate negli stessi contenitori mentre la carne può essere conservata in freezer per diversi mesi.

Partecipando al corso Hoa ha espresso la sua soddisfazione: “Mi è piaciuta molto la formazione, è pratica e ho realizzato che nel comune abbiamo differenti tipi di cibo che non usavamo. Inoltre d’ora in poi pulirò regolarmente il mio frigorifero e avvolgerò i cibi prima di metterli dentro.”

Per implementare ulteriormente le nuove conoscenze acquisite seguiranno più avanti nel progetto lezioni pratiche di cucina.

Il progetto è dunque ben avviato, ma ancora dobbiamo realizzare altre attività per far sedimentare le conoscenze ed avviare le micro aziende.

Vuoi dare una mano anche tu?

Nella sezione del Dona Ora puoi scegliere di destinare la tua donazione a questo progetto!

Galleria di immagini